Percorso

Incontro con l’esperta: “Diversità e Inclusione come valori aggiunti”

Martedì 4 dicembre gli alunni delle Prime Classi della Scuola secondaria 1° Grado hanno partecipato all’incontro con l’esperta Dott.ssa M.T. Villì, per affrontare la tematica “Diversità e Inclusione come valori aggiunti”. L’incontro, che si è svolto presso la SalaTeatro Via M. Apa, ha fornito un contributo d’idee e proposte ad una problematica, più che mai attuale, inerente le dinamiche relazionali che animano l’andamento scolastico di un gruppo classe. Dalle ore 10, e per circa due ore, le alunne e gli alunni hanno seguito con attenzione le argomentazioni presentate, da sentirsi coinvolti in un crescendo d’interesse e stimoli, tanto che sono intervenuti numerosi con osservazioni e quesiti di approfondimento rivolti all’esperta. E’ innegabile che la scuola debba garantire a tutti le pari opportunità formative, ed è un dato di fatto che la nostra scuola persegue l’integrazione e l’inclusione come obiettivi prioritari, per cui si è dotata di linee guida e percorsi di Cittadinanza e Costituzione. Rivolgersi ai preadolescenti per formarli all’integrazione e all’inclusione è la finalità prioritaria del P.T.O.F. d’Istituto. Accettarsi come persona e accettare tutti i compagni di classe, l’obiettivo che si percorre quotidianamente: educare alla diversità, per orientare le nostre giovani leve a superare l’egocentrismo, operando all’interno del gruppo classe per favorire l’ascolto, la conoscenza dei bisogni, l’osservazione delle difficoltà nelle comunicazioni/operazioni di una compagna o di un compagno e superare diffidenze e pregiudizi, che nascono a volte in famiglia. Il pregiudizio nei confronti degli esseri più deboli nasce, probabilmente, dal “rifiuto” di considerare le difficoltà altrui , mentre tendiamo a giudicare e puntare il dito nei confronti di chi “non è come noi…”e, con tale comportamento, non ci accorgiamo che stiamo scaricando sugli altri le negatività che avvertiamo e vogliamo nasconderci, perché abbiamo difficoltà ad accettarci così com siamo. Alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi trasmettiamo i Valori assoluti della Vita, fondamenta della nostra Civiltà plurimillenaria: la Costituzione della Repubblica Garante della Libertà e dell’Uguaglianza, la Dignità della persona, l’Amore, la Solidarietà, la Pace. Questi Valori trovano spazio quotidianamente nel nostro fare scuola. In classe aiutiamo e guidiamo il gruppo, perché apprenda come avvicinarsi per conoscersi meglio sul piano dei singoli, specialmente chi si trovi in difficoltà, per generare il dialogo capace di rompere il diaframma/pregiudizio che separa le persone, piuttosto che unirle e farle “crescere” con inclinazioni positive e con le competenze di Cittadinanza orientate verso la costruzione di un mondo migliore, a misura di tutti e per tutti. Occorrerà imparare ad esplorare il mondo delle emozioni, a riconoscerle assegnando a ciascune di esse “un colore”, quindi ci dovremo dotare di “un paio di occhiali nuovi”, per poter scorgere i lati veri, a volte nascosti o non manifesti dalle persone in difficoltà, per capire quale tipo di aiuto potremmo dar loro.

                                                                               Prof. Franco Capicotto

Inizio pagina